Seleziona una pagina
La notizia dell’aumento del prezzo dei Bitcoin è su tutti i giornali e siamo sicuri che, chi più chi meno, tutti abbiano idea del fatto che si tratta della prima e più popolare moneta virtuale.

Certo, col passare del tempo sono emerse tante altre  cryptovalute: valute monetarie virtuali che si basano sulla crittografia per garantire massima sicurezza.

Ben pochi però conoscono la blockchain: la tecnologia che sta alla base di tutte le cryptomonete. Di cosa si tratta?

La blockchain è una tecnologia per strutturare i dati in una “catena di blocchi” dove ogni blocco è legato al suo predecessore e al suo successore. Il blocco predecessore viene identificato attraverso la sua impronta univoca che viene memorizzata nel blocco sucessivo.

In questo modo se un malintenzionato volesse manomettere i dati sarebbe costretto a utilizzare una potenza di calcolo impossibile da raggiungere.

Distribuendo i dati su più nodi e validando i blocchi, si ottengono i seguenti vantaggi:

  • I dati sono inseriti in una catena immutabile
  • Ogni cambiamento deve essere registrato in un nuovo blocco
  • È sempre possibile risalire allo storico di ogni cambiamento
  • Non è possibile perdere informazione

La grande innovazione della blockchain è che consente di dimostrare (anche in modo legalmente valido se si usa una blockchain pubblica come quella dei bitcoin) che un determinato dato esisteva in un determinato  momento.

Per questo motivo è un ottimo strumento che sta prendendo piede nell’industria che vuole realizzare soluzioni sicure e a basso costo.